E’MORTO LUISIN

Vota questo articolo
(1 Vota)

Presidente onorario dell’Associazione Pizzerie Italiane

Luisin (Luigi Mengozzi) era e resterà per sempre un grande della pizza, chi l’ha conosciuto, chi conosce la pizza moderna sa che con il suo impegno onesto, le sue analisi e le sue prove di impasti e di cotture assolutamente scientifiche nella loro ripetibilità ha dato un enorme contributo all’evoluzione della pizza.

Grande cultore della materia viveva con amore ed onestà intellettuale il suo lavoro. Determinato tanto da sembrare quasi testardo ricercava continuamente “il modo migliore” sempre rivolto alla ricerca del massimo risultato. Un maestro unico. A volte poteva sembrare polemico come solo un grande conoscitore della materia può essere ma questo “carattere” non sempre facile improvvisamente cambiava, quando parlava del suo impasto aveva sempre un tono affettuoso quasi materno come capitava quando si riferiva alla “maglia glutinica” delle sue creature. Poi il suo tono diventava ingegneristico, orgoglioso, nel descrivere la linea di produzione necessaria per avere il massimo risultato con precisione nei tempi e nelle temperature da rispettare o nell’idratazione ideale per ogni tipo e qualità di farina. Sicuramente era un sognatore ma anche un imprenditore sempre capace di ragionare di grandi numeri di produzione e di rispetto della qualità e del cliente.
Parlare bene di una persona che non c’è più, è cosa rituale, parlare bene di Luisin per l’Associazione Pizzerie Italiane è il riconoscimento dovuto per il grande contributo che quest’uomo di spessore ha generosamente dato per anni all’associazione e alla cultura della pizza italiana.

Letto 635 volte